CHICCO DI SOLE

La foto sotto la scritta Testamentos è di un posto sperduto in Brasile chiamato Barreirinhas. Ci sono stato 10 anni fa, in un viaggio unico e irripetibile e contagiato dal SOLE. Dune di sabbia chiarissima a svelare laghi colorati che a seconda del vento cambiano forma e che a volte non si lasciano trovare. Ed ecco un’altalena e una scala lasciati là in una posizione perfetta ed un cestino, vuoto. Quella foto è rimasta  per molto tempo il mio sfondo del desktop perfetto, fermo immobile a raccogliere il caos, l’inferno e i virus di tutti i giorni. Li chiamano “lenzuola maranhenses” e sono semplicemente un angolo di paradiso. Tanti piccoli laghi, nascosti dietro le dune, che puoi vedere nella loro totale bellezza solo dall’alto. Un giorno sogno di portarVi, di portarci tutta la mia famiglia. E di fare quel volo in elicottero che a suo tempo non abbiamo fatto, forse per paura.

Ma Perché questo? Perché credo che nella vita dobbiamo cercare uno SPICCHIO D’ACQUA dietro le dune di ogni giorno. E solo così potremo voltarci indietro per vedere che stiamo creando qualcosa di buono, lo vedremo solo dall’alto del nostro tempo. Il vostro dovere è non accontentarvi e pensare l’impossibile”, ha detto qualcuno alla Stanford University.  Nel mio piccolo mi è successo un paio di volte, e ne faccio tesoro per riseminare quello che ho raccolto.  Quindi conviene seminare, buttarsi, inseguire le nostre intuizioni e inclinazioni, per vivere a pieno e creare un contagio nucleare e mondiale.

TESTAMENTOS
barreirinhas, Brazil, 2004

 A proposito, cliccando sopra a questa immagine (senza MENTOS) è disponibile il file a media risoluzione che alcuni miei amici usano come sfondo del desktop, se qualcuno lo vuole SCARICARE per l’uso personale. Per chi vuole inviare le proprie foto con le sue “pillole” da lasciare come TESTAMENTOS questo è l’indirizzo mail: testamentos.pillole@gmail.com. Ovviamente VERRANNO PUBBLICATE.

Ma è a CHI ha dipinto questo SOLE che penso (prima ancora del mito della Stanford), perchè noi siamo infinito, solo se lo vogliamo. Siamo gli inventori della nostra vita e del nostro tempo, che è un libro tutto da scrivere e sperimentare e donare.

leonardo
Chicco di sole, Sala delle asse nel Castello Sforzesco, Milano, 2013

La foto del sole l’ho scattata a Milano nel Castello Sforzesco dove Leonardo da Vinci ha seminato questo piccolo CHICCO DI SOLE, nella Sala delle Asse. Un posto credo per molti sconosciuto, compreso per il sottoscritto, fino al giorno in cui non ci ho sbattuto la testa contro. Non credo che nessuno abbia mai parlato di questo chicco di sole, ma appunto per questo, lo trovo importante. 

castello sforzesco
Da una finestra, Castello Sforzesco, 2013

E come mi ha scritto il mio amico Paolo R. in una mail, questo è quanto.

Al termine delle Città invisibiliItalo Calvino immagina l’ultimo dialogo tra il Gran Kan Kublai e Marco Polo.  “Il Kan gli dice che tutto è inutile se l’ultimo approdo è la città infernale, dove ci risucchia la corrente. Ma Marco Polo non sembra credere a questa ineluttabilità. Risponde infatti a Kublai che «l’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà». L’inferno dei viventi è «quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme». E conclude, di fronte a un Kublai che immaginiamo certo perplesso, ma forse anche sollevato: «Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo piú. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio».
Ecco: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.”          
Alessandro Baricco, da Balene e Sogni

 

Annunci

2 pensieri su “CHICCO DI SOLE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...